5 consigli per una Ad di successo su Facebook

5 consigli per una Ad di successo su Facebook

Oggi ho deciso di scrivere un articolo che ti possa aiutare a creare delle inserzioni di successo sui tuoi profili social, o almeno a comprendere perché le tue non stanno performando come speravi.


L’idea di questo articolo mi è venuta durante gli ultimi giorni in spiaggia, quando ancora puoi goderti le ultime ore di sole e di mare, ma la testa inizia già a pensare al rientro in ufficio… in quell’occasione, tra uno scroll sul feed di Facebook ed uno su Instagram mi sono resa conto di come le inserzioni avessero preso il sopravvento della mia bacheca e sono certa sia capitata la stessa cosa anche a te!

E poi, tutte inserzioni interessanti… legate ai miei interessi ed hobby, scritte con un tono di voce a me familiare e realizzate con visual perfetti per catturare la mia attenzione! Nonostante questo sia il mio lavoro, tutto ciò mi ha portata a riflettere: perché non aiutare tutte le piccole e medie imprese a realizzare un’inserzione di successo su Facebook?

Ecco allora questo piccolo vademecum, non esaustivo ma sicuramente un ottimo punto di partenza per iniziare ad affacciarsi a questo mondo con il giusto occhio critico.


1. Cattura l’attenzione


Quando accediamo ai nostri profili social, Facebook ed Instagram, siamo letteralmente invasi da foto e video di amici, conoscenti e non…come può un’inserzione di un’azienda risaltare su questo mare di contenuti? La risposta è apparentemente semplice: con visual belli, accattivanti ed evocativi! 

La qualità delle immagini e dei video è fondamentale per catturare l’attenzione del tuo pubblico nel minor tempo possibile, ricorda che i social vengono utilizzati come diversivo per evadere dalla realtà, rappresentano l’attimo di svago dal quotidiano, e proprio per questo motivo dobbiamo essere bravi ad intercettare la loro attenzione con contenuti “wow”!
 Ciò che mi sento di consigliarti per generare contenuti belli e di valore è di utilizzare immagini realistiche, scattate ad hoc per te e per la tua attività, non utilizzare immagini prese da banche dati.

 Ovviamente non possiamo sapere a priori quale creatività avrà la meglio sul nostro pubblico, sicuramente un’analisi dettagliata dei loro interessi e delle loro abitudini ci permetterà di fare dei test e scegliere poi la creatività su cui investire il nostro budget.



2. Definisci il budget

Abbiamo concluso il punto precedente parlando proprio dell’investimento in denaro necessario per far vedere la nostra inserzione al nostro pubblico sui social media.
Voglio che questo sia chiaro: non si può fare pubblicità su Facebook senza un opportuno investimento economico!



Ancora oggi mi capita di parlare con persone che credono che per aumentare le proprie vendite con i social basti semplicemente pubblicare dei post, purtroppo non è così. Anche se i tuoi contenuti sono bellissimi e di valore, senza budget non saranno visti da nessuno.

Ora ti starai chiedendo quanto budget devi investire per raggiungere i tuoi obiettivi ma la mia risposta probabilmente ti deluderà: dipende. È impossibile stabilire a priori quanto budget utilizzare, il nostro consiglio è di stabilire il budget per le ads secondo le tue possibilità e poi suddividerlo nel modo più performante lungo tutto il percorso di acquisto del tuo target.


3. Sperimenta 


Abbiamo già detto che non possiamo sapere prima quale creatività darà il miglior risultato e quello che possiamo fare é provare a realizzare più contenuti e testarli. Un’altra cosa che possiamo fare è testare i diversi formati che Facebook Ads ci mette a disposizione: caroselli, slideshow, video, stories, reels… insomma quello che devi capire è quale creatività performa meglio.

 Nell’ultimo periodo sono i video quelli che stanno ottenendo il maggior successo: che tu abbia deciso di utilizzarli per i post, per le stories, per creare igtv o reels, i video sono un ottimo strumento di storytelling capace di coinvolgere l’utente nel tuo racconto e portarlo ad immedesimarsi nella tua storia.



4. Scegli le parole giuste


Le parole sono importantissime e scegliere quelle giuste può fare la differenza nelle performance del nostro annuncio.
Il copy di un post è sia quello presente sull’immagine o nel video ma anche quello della caption, quello che accompagna la parte visiva del nostro contenuto.

 Se decidi di scrivere del testo sull’immagine devi anche considerare che le persone quando navigano sui social non vogliono sforzarsi di leggere, quindi opta per messaggi corti, chiari e concisi.



Parliamo ora del copy del post, questo tema potrebbe meritare un articolo a sé ma vediamo insieme le informazioni più importanti:
- La lunghezza: non c’è un numero di caratteri minimo o massimo da rispettare per ottenere i migliori risultati, semplicemente vale la regola del dire tutto ciò che è utile per il nostro pubblico! 

- Tono of voice: ogni media ha il suo linguaggio quindi cerca di adattare il tuo messaggio ed il tuo tono a quello del social sul quale stai pubblicando.

- Emoji: assolutamente sì! 
Le emoji ci aiutano a rendere più leggibile il testo facilitandone anche la comprensione, ovviamente non bisogna esagerare con l’utilizzo delle faccine gialle ma piuttosto bisogna trovare il giusto equilibrio, quello che invoglia il tuo pubblico a leggere il testo! 



5. Rivolgiti alle persone giuste


Le performance migliori si ottengono quando ci si rivolge al pubblico giusto con il messaggio e l’offerta giusta!
Non puoi pretendere di vendere il tuo prodotto ad una persona che non ha mai sentito il nome del tuo brand.

 All’inizio della tua attività le persone non sanno chi sei, non conoscono cosa ti caratterizza dalla concorrenza ed in questa fase il tuo obiettivo sarà proprio quello di farti conoscere e coinvolgere gli utenti con contenuti efficaci.




Quando le persone avranno consapevolezza del tuo brand potrai provare a chiedere loro qualcosa in più: un like, un follow e sopratutto il loro contatto. 
Infine, quando avrai ottenuto la fiducia delle persone, potrai portarle a compiere la conversione finale, l’acquisto. In questo fase diventa opportuno far sentire ogni singola persona importante e speciale, offrendo al tuo pubblico promozioni ed offerte personalizzate.


L’insieme di queste fasi in termini tecnici si chiama funnel e per comprenderlo meglio puoi immaginarlo come un imbuto dove nella parte alta abbiamo tantissime persone e man mano che si scende ne abbiamo sempre meno.


Quando ci troviamo in alto dobbiamo far conoscere il nostro il brand rivolgendoci ad un pubblico molto ampio, scendendo troviamo le persone che ormai ci conoscono e si ricordano di noi ed infine, nella parte inferiore dell’imbuto, abbiamo le persone che hanno davvero convertito e che possiamo quindi definire clienti.


Ti starai chiedendo come fare tutto ciò con le ads su Facebook. Non preoccuparti, con Facebook Ads puoi targhettizzare il tuo pubblico sulla base di età, genere e interessi ma anche creare pubblici personalizzati sulla base di diverse informazioni come chi ha interagito con la pagina Facebook, chi ha visitato il sito o determinate pagine e/o prodotti o sulla base di database clienti già esistenti. 
Insomma, è possibile creare il proprio funnel e guidare l’utente fino all’acquisto.


Con questi 5 consigli spero di averti aiutato a comprendere che non basta pubblicare dei bei post per vendere su Facebook ed aumentare il proprio fatturato.

I social media sono un ottimo alleato per incrementare le vendite ma sono anche un vero e proprio strumento di marketing e come tale bisogna conoscerne tutte le dinamiche per poterne ottenere i migliori risultati.

 Ora che le vacanze sono finite i nostri social media manager ti aspettano per una consulenza, compila il form qui sotto!