Twitter è in vendita, chi lo acquisterà?

La salvezza di Twitter passa per la vendita. La notizia è recentissima, pare che il Social Network più open di tutti abbia incontrato notevoli difficoltà negli ultimi due anni.

Le sue azioni erano in caduta libera e negli ultimi due anni sono passate dal costo di 69 dollari, nei primi mesi del 2014, a 14 dollari nel maggio 2016. 

L’annuncio della vendita ha portato il titolo a salire del 23% e attualmente un’azione di Twitter costa 22,89 dollari. Chiaramente si prevede un’ulteriore crescita fino alla definitiva acquisizione.

Chi è interessato al Social? Alphabet (Google), Salesforce, Microsoft e Verizon.

Le trattative sono in corso, Twitter sta lavorando da diverse settimane con la Goldman Sachs, banca d’affari americana, e si dovrebbe arrivare all’acquisizione entro fine anno. Nella vendita sono riposte molte aspettative dagli investitori delusi e dipende la stessa salvezza del Social che dal lato utenti cresce a rilento. 

Cosa perderebbero le aziende e chi si occupa di social media marketing con la scomparsa di Twitter? 

Il social più adatto a fare Digital PR e Social Custom Care. Twitter è il luogo migliore per intercettare gli influencer, utenti insoddisfatti da trasformare in nuovi potenziali clienti. E un altro aspetto da non trascurare è la possibilità di fare Real Time Marketing perché se volete commentare in tempo reale cosa succede intorno a voi e far sentire in modo autorevole la vostra voce: Twitter è il luogo giusto! Tendenze, notizie e sentiment del pubblico arrivano prima con i cinguettii.