4 consigli per prevenire le scottature!

Arriva l'estate e i profili social si trasformano in cronache aggiornate, con tempistiche da lanci giornalistici Ansa, delle ferie.


Chi è ancora in ufficio si affligge pensando "partono tutti tranne me" e si ritrova la newsfeed di Facebook intasata di foto di spiagge, aperitivi al tramonto e in generale immagini che evocano relax e parlano di movida estiva. Se parliamo di profili personali, ognuno può aver cura della propria immagine social nel modo che ritiene più opportuno, consapevole delle conseguenze. Per le aziende, invece, il discorso cambia inevitabilmente in quanto l'obiettivo è il business.

Abbiamo quindi elaborato dei consigli per evitare di restare scottati durante l'estate.

1. Se il vostro prodotto non si adatta alla stagione adattatevi voi. È il momento giusto per parlare dei vostri valori, oppure - se sapete osare - potete uscire dall'autoreferenzialità  dando spunti anche apparentemente lontani dal vostro settore! Come Kinder che gioca sulla refrattarietà  dei bambini alle creme solari realizzando un video fatto di illustrazioni, dove il filtro solare viene paragonato alla corazza del supereroe (http://bit.ly/KinderFB).

2. Andate in ferie? Bene, siamo felici per voi. Questo non vi esonera dal pubblicare. Piuttosto, programmate i post! Se avete commesso quest'errore, siete in buona compagnia. Pensate che la pagina di Ferrero Rocher è inattiva dal 3 agosto, data in cui è stato pubblicato l'ultimo post: "Ci vediamo a settembre!"(http://bit.ly/FerreroRocherFacebook). Qualcuno obietterà  che si tratta di un prodotto invernale. Abbiamo già  affermato che non è un motivo sufficiente, ora è il momento di dimostrarlo con qualche esempio. Ferrero Rocher avrebbe potuto invitare i suoi fan a indicare dove hanno mangiato il gusto di gelato "Ferrero Rocher" più buono, durante le loro vacanze estive. Magari mettendo in palio dei gadget in cambio di selfie! Oppure suggerire che Ferrero Rocher può andare al mare, basta metterlo nella borsa frigo.

3. Ricordate che la concentrazione d'estate è ai minimi storici e non solo sui social. Sono i mesi dove si sente la stanchezza di un intero anno di lavoro. Dunque, siate più leggeri e divertenti del solito se volete l'ascolto dei vostri fan. E se proprio dovete trattare argomenti di spessore, siate oltremodo interessanti.

4. Siate empatici e immedesimatevi in chi vi segue, un consiglio che vale per tutte le quattro stagioni. Chi l'ha fatto meglio a Ferragosto? Ceres. Direte che viene semplice perché è una birra popolare. Tuttavia, anche Ceres aveva davanti un bivio: stare con chi festeggiava o con chi lavorava. Mentre i vari competitor cavalcavano l'onda del party, grigliata, spiaggia e festeggiamenti, Ceres ha invitato i lavoratori di Ferragosto a sfogarsi sulla pagina, raccogliendo 13 mila like, 1158 condivisioni e 913 commenti (http://bit.ly/CeresFerragostoFB).

Facebook non va in vacanza e sta alle aziende cogliere l'opportunità  per raggiungere clienti e potenziali consumatori nel loro momento di relax.