Velocità di un sito web: quanto è importante e da cosa dipende

Velocità di un sito web: quanto è importante e da cosa dipende

La velocità di caricamento di un sito web è uno di quei casi in cui l’attesa non rende migliore quel che viene dopo, anzi... spesso è il fattore che porta molti utenti all’abbandono. 



Online, le persone non hanno nemmeno un millesimo di secondo da perdere: nel web, così come nella vita, spesso è questione di tempismo e la puntualità è un valore prezioso, un requisito che ogni sito deve avere.
Cronometro alla mano: un’attesa di più di 3 secondi per il caricamento del tuo sito, secondo analisi condotte dallo stesso Google, conduce all’abbandono circa il 40% degli utenti.

La velocità del tuo sito non deve solo accontentare le aspettative di consumatori sempre più impazienti, ma anche rispondere alle richieste dei motori di ricerca stessi. Google ad esempio favorisce il posizionamento di siti più rapidi così da offrire agli utenti un servizio di qualità. La minaccia? I contenuti del tuo sito, seppur interessanti, potrebbero non essere visti da nessuno a causa dei tempi di attesa per la visualizzazione delle tue pagine.

Individuare la causa del rallentamento è il primo passo da compiere per risolvere il problema e tornare ad essere competitivo.


Con questo articolo vogliamo condividere con te l’elenco dei principali fattori responsabili della velocità di caricamento:

  1. Velocità del Server: Nel momento in cui un utente cerca di visitare il tuo sito web, il browser che sta utilizzando per la navigazione invierà una richiesta al server che ospita il tuo sito per visualizzarlo. La velocità del server è strettamente responsabile della velocità di caricamento del tuo sito e proprio per questo scegliere un hosting a basso costo per risparmiare non è sicuramente una best practice.

  2. Posizione del Server: anche la posizione del server rispetto all’utente che sta visitando il tuo sito influisce sulla velocità di risposta: seleziona un server italiano o estero a seconda del target che il tuo sito deve raggiungere per agevolarlo. In OrangePix siamo in grado di attivare server in diversi stati europei.

  3. Immagini pesanti: Prima di caricare immagini sul tuo sito assicurati che queste siano state ottimizzate per web e abbiano peso e dimensioni corrette. Spesso vengono caricate immagini dalla risoluzione eccessiva con l’intenzione di garantire la massima qualità dei contenuti. L’effetto che si ottiene è però l’esatto opposto! Rallentare il caricamento del sito con immagini troppo pesanti significa impedirne la fruizione da parte degli utenti che avranno a quel punto già abbandonato la pagina web. Puoi utilizzare photoshop o altri photo editor per ridurne il peso senza perdere la qualità delle tue immagini. Sono inoltre disponibili alcuni servizi online per la compressione delle immagini.

  4. Posizione delle immagini: nei siti web moderni le immagini, o più genericamente i componenti multimediali, sono responsabili del 80-90% del peso della home page. È quindi fondamentale che le immagini vengano inviate all’utente da un luogo a lui vicino, per ridurre i tempi di caricamento. Ecco perché in OrangePix utilizziamo una CDN (Content Delivery Network) che replica i contenuti in oltre 200 località in tutto il mondo.

  5. Plugin: sebbene queste pratiche “porzioni” di codice possano agevolare la programmazione del tuo sito ed espandere le sue funzioni, un numero eccessivo di plugin rappresenta un peso considerevole per il server che ospita il tuo website.
    Ogni plugin infatti porta con sé un file CSS e uno o più Javascript. Fai una selezione e attribuisci la giusta priorità alle funzionalità che il tuo sito deve necessariamente avere: riduci al minimo i plugin per favorire la velocità delle pagine.

  6. Traffico: Anche nelle strade virtuali del web, quando un numero consistente di utenti cerca di raggiungere la stessa direzione contemporaneamente, in questo caso una pagina del tuo sito, si crea inevitabilmente un rallentamento nella navigazione e nel caricamento del sito in questione. È importante prevedere a quali flussi di traffico dovrà rispondere il server che ospita il tuo sito per scegliere l’opzione che fa al caso tuo.

  7. Codice: Ottimizza il codice del tuo sito e rimuovi tutto quello che è in eccesso. Ricorda che ogni elemento esterno al sito richiede ulteriori livelli di codice responsabili del rallentamento nel caricamento del tuo sito. Sii minimal e privilegia la velocità del tuo sito!


Desideri un sito in grado di attrarre gli utenti e capace di convertire? 
La velocità di caricamento da oggi sarà la tua priorità!
Scopri i nostri servizi di realizzazione siti web e e-commerce e contattaci per una consulenza!