Trend Visual 2018

In un’epoca in cui riprodurre fotografie sofisticate risulta sempre più semplice, il flusso del gusto sembra spingere verso l’artigianalità, l’imperfezione, l’onestà e la trasparenza.


Secondo la ricerca svolta dalla piattaforma commerciale Depositphotos le immagini, le foto e le grafiche vettoriali stanno assumendo una veste nuova, adattandosi al cambiamento sociale e culturale in atto.



Quali sono i Trend Visual del 2018?

Impatto

  • Con la popolarità degli smartphone la fotografia si è trasformata nella testimonianza del vero e della quotidianità. Gli scatti amatoriali di perfetti sconosciuti raggiungono la coscienza collettiva, favorendo la consapevolezza della realtà. È la stagione della cosiddetta “fotografia di strada”, dove al centro dell’attenzione vi sono persone ordinarie, scelte anche dai grandi brand come modelli per le loro campagne.

  • Viaggio 

  • La spinta verso le origini porta la natura a sostituire i set degli studi fotografici: le aziende favoriscono sempre più scatti realizzati in un contesto naturale, piuttosto che in un ambiente chiuso con luci artificiali. È l'epoca della cosiddetta Van Life: la vita ruota attorno ai viaggi e le persone che li documentano si convertono negli eroi della narrazione visiva.

  • Deadpan 

La celebre catena di pizze Domino's Pizza, che pubblicizza i propri prodotti fotografandoli in modo naturale ed oggettivo, è un illustre esempio della rivoluzione a ritroso che sta subendo l'immagine. Tornano in auge gli scatti tipici degli anni '50, caratterizzati da quella freddezza impassibile che come nient'altro riesce a dipingere e ritrarre il soggetto così com'è, senza artefarlo con modifiche, filtri o effetti tipici delle tecnologie moderne.

Movimento

La staticità del passato viene sostituita dalla necessità di animazione. La grafica in movimento diventa la nuova dimensione delle immagini e ne sono esempio i famosi GIF  che, pur se nati più di 30 anni fa, risultano essere più popolari che mai, anche inseguito alla scoperta delle Instagram Stories. Quest'ultime da un anno a questa parte rivestono un ruolo particolarmente importante, destinato a consolidarsi sempre di più e con le quali i grandi brand si stanno allineando per sfruttare la grandissima potenza di questo strumento. Costituiscono infatti una tipologia di comunicazione alternativa ed in un certo senso "a parte", che ha plasmato il modo di condividere la vita: sempre in nome di un principio di autenticità e verità, il pubblico ama sentirsi coinvolto nel momento, in streaming: mostrando come funziona l’azienda al suo interno, creando eventi live e prediligendo un dialogo trasparente, il brand ha la possibilità di avvicinarsi sempre di più al suo target e di attuare così una strategia di awareness e fidelizzazione

Perfetta Imperfezione

Creare immagini che abbiano una personalità e catturino l'interesse visivo è priorità assoluta della comunicazione del 2018. I collage creativi risultano un'efficace tecnica per ottenere questo risultato: ritagliare parti di immagini ed assemblarle in composizioni originali ed azzardate creano quell'effetto d'imperfezione che rispecchia il nuovo concetto di bellezza e creatività. Lo sguardo dev'essere colpito dall'immagine, soprattutto in un mondo saturo di elementi visivi. Per questo, anche l'utilizzo dei colori riveste un ruolo fondamentale. È l'anno dei colori audaci, forti e vividi, ma anche di quelli tenui e tonalità pastello. Due tendenze estreme ed opposte ma che trovano spazio nello stesso contesto di comunicazione visiva.

Realismo ed autenticità

La nuova necessità di trasparenza e verità colpisce in primis l'ambito del Marketing e dell'Advertising. Ne è esempio la campagna pubblicitaria vincitrice del premio Clio di Bodyform “Bloody” che ritrae i piedi di una ballerina con e senza scarpetta, distrutti dallo sforzo fisico del duro lavoro sportivo: piuttosto che basarsi sulla tradizionale perfezione della danza classica, il dolore si rivela in uno stile realista d'impatto (con la linea del cinturino "Nessun sangue dovrebbe trattenerci”). L'immagine è brutale e violenta, ma proprio per questo comunica in modo diretto ed esatto il messaggio desiderato.

Il mondo della Pubblicità e del Marketing hanno smesso di voler indurre desideri nei consumatori, divenuti essi stessi creatori di contenuti con i social, ma vogliono sfruttare la straordinaria possibilità di identificare il proprio target e le sue esigenze e per far ciò devono allinearsi con la necessità di autenticità ed imperfezione voluta dal grande pubblico.

I cambiamenti che si stanno verificando nella comunicazione visiva non riguardano solo l'ambito fotografico e delle immagini, bensì quello della grafica vettoriale.


TREND GRAFICI DEL 2018


Il linguaggio delle immagini, al pari di quello verbale, consta di una specifica grammatica, fatta di linee, colori, forme, regole e codici.

Ma quali sono gli elementi che stanno dando forma alla nuova comunicazione grafica?

Elementi grafici intersecati e sovrapposti

La tipografia e la geometria si sposano in un insieme originale, dando vita a forme grafiche nuove ed eleganti.

Duotone e Double exposure

Vi sono due trend differenti ma entrambi fondamentali. La tecnica a due tonalità prevede immagini, foto e grafiche modificate con un effetto di forte contrasto, mentre la tecnica della doppia esposizione consiste nell'unione di due immagini in una sola, attraverso l'effetto del colore.

Illustrazioni retro moderne

Il Flat-design nato con Microsoft nel 2010 viene incorporato nella nuova idea di comunicazione visiva. Le tipiche sagome geometriche flat dai colori brillanti e dalle interfacce bidimensionali si evolvono in qualcosa di più complesso, integrandosi con elementi vintage, sfumature, ombre e texture, tutti elementi non prettamente del mondo flat.

Pattern

Ritorna in auge l'uso di pattern per lo sfondo, sempre più creativi ed originali, che includono anche più di un elemento all'interno di un solo pattern.

Sfumature e Split page

È l'anno del via alle sfumature, anche se realmente hanno riacquistato valore già nel 2016 con il rifacimento del logo di Instagram. Per quanto riguarda l'impaginazione, il nuovo stile che coinvolge anche il mondo della grafica digitale prevede un layout di pagine divise a metà (Split page), con scritte dalle dimensioni giganti che vedono un ritorno al font Serif.

No allo stock

In nome dei principi di verità ed autenticità che caratterizzano questo processo di cambiamento nella comunicazione visiva, le aziende prediligono illustrazioni vere e quindi puntano sulla scelta di elementi originali ed inediti, abbandonando il mondo stock.


Conclusione

Le immagini sono più potenti delle parole e hanno la capacità di risuonare nella mente anche dopo molto tempo che il testo è scomparso. L'obiettivo del graphic design è quello di comunicare attraverso immagini, lettere, forme e colori: è quindi fondamentale conoscere nel dettaglio le regole da rispettare e gli elementi da utilizzare, per poter esprimere al meglio il concetto desiderato.